Una festa per le famiglie, per gli insegnati, per le istituzioni convenute, per le associazioni del territorio ma, innanzitutto, per i ragazzi.

Questo è quanto accaduto nella giornata di ieri al plesso Masi dell’Istituto Comprensivo De Amicis-Masi di Atripalda, dove l’Assessore Lucia Fortini è stata accolta dall’Inno alla Gioia e l’Inno di Mameli eseguiti con flauto e voce dai giovani studenti, da gomitoli colorati, interviste, tante domande, risposte partecipate e dalla presentazione di un sito pieno zeppo di video, foto e informazioni realizzato dagli “Scuola Viva Reporter” della De Amicis-Masi.

L’entusiasmo palpabile nella sala della scuola, trasmesso anche dalla Dirigente Scolastica Rita Melchionne, dalla presenza del Sindaco di Atripalda Giuseppe Spagnuolo, dai dirigenti scolastici di altre scuole limitrofe, dai rappresentanti delle Associazioni e partner del Progetto Scuola Viva, ovvero: FIRM Srl – Spin-off Università degli studi del Sannio, Consorzio dei Servizi Sociali A/5, Consorzio Irpino per la promozione della cultura, della ricerca e degli studi universitari, Centro di Cultura e volontariato “E. Aprea”, Associazione Teatro d’Europa ”Don Ferdinando Renzulli”, Associazione “Giancarlo Imbimbo” di Atripalda, Associazione Burundiamo. Ampia anche la presenza dei genitori, che ha contribuito a rendere giustizia al titolo del progetto portato avanti dall’Istituto nella scorsa annualità: “Incontriamoci”, creando quella Magia che ha dato il titolo all’incontro di ieri mattina.

Si è parlato di cyberbullismo e di sicurezza in rete, d’informazione e d’integrazione con le culture diverse, dei tanti temi affrontati dai ragazzi nel corso dei 7 moduli portati avanti durante lo scorso anno scolastico. Ogni modulo un colore, una pennellata, un gomitolo passato di mano in mano per creare una fitta e coloratissima rete, simbolo di comunità, creata attorno e grazie ad una Scuola Viva.