LA FESTA DELL’IC POLICASTRO-S.MARINA: UNA PICCOLA PERLA NEL MARE DEL CILENTO!

Tra il mare cristallino e i monti del Cilento c’è una scuola che è come un piccolo scrigno di meraviglie. L’Istituto Comprensivo di Policastro Bussentino e Santa Marina, è come una casa colorata dove i bambini, con le loro famiglie vivono ogni giorno esperienze nuove e coinvolgenti grazie al lavoro delle docenti e con lo “zampino” di partner davvero unici.

La Festa della Scuola, di lunedì 4 giugno ha coinvolto tutta la Comunità che ruota attorno a una Scuola Viva e, grazie al lavoro di un corpo docenti entusiasta capitanato dalla Dirigente Scolastica Maria De Biase, super-attiva! Nel giardino fantastico che costeggia l’edificio tra gli orti (sinergico e didattico), la mostra di pittura con quadri coloratissimi appesi tra gli alberi (ogni anno i bambini e le docenti ne piantano uno insieme) i ragazzi delle scuole primarie di primo grado ed i più piccini, dalle primarie alle elementari, hanno ospitato l’Assessore Lucia Fortini e in tanti hanno partecipato mostrando con gioia tutto quanto hanno appreso e creato con le loro mani durante i laboratori Scuola Viva!

Laboratori del progetto Scuola VivaArmonica-mente, ovvero percorsi educativi e di libertà nel Cilento, tutti, con un importante valore di fondo: l’ecosostenibilità, il rispetto per l’ambiente e per la vita. È così che nascono strumenti particolarissimi, come tamburi o ukulele dalle scatole dei biscotti e le latte legate con lo spago, oppure elegantissime pochette e portachiavi a forma di pesciolini creati con la lavorazione degli scarti del pellame (la lavorazione delle pelli in Cilento, anni fa, era particolarmente rinomata e oggi alcuni artigiani, come i ragazzi della Scuola Nuova Soc. Coop partner del progetto, la stanno riscoprendo).

Non solo, i bimbi ed i loro genitori, grazie a Scuola Viva, hanno potuto intraprendere percorsi di consapevolezza, partendo dallo sport con le lezioni di karate o di conoscenza del territorio e di tutela del mare, tutela dal mare che passa anche per il teatro, infatti i ragazzi hanno messo in scena un fantasioso spettacolo che ha per protagonisti il Dio Nettuno e le creature marine! Consapevolezza che significa anche conoscenza reale, grazie al laboratorio svolto con l’Associazione Libera dedicato ai libri ed alle storie di legalità, per arrivare alla consapevolezza alimentare, grazie al laboratorio sulla Dieta Mediterranea portato avanti con un partner che rappresenta l’eccellenza culinaria del Cilento: la chef Maria Rina del ristorante “il Ghiottone”.

Infine, un laboratorio, che rappresenta un’unicità in Scuola Viva, dedicato al recupero e la lavorazione delle fibre naturali una su tutte: la Ginestra. Una filatura che diventa simbolo, filo conduttore di un anno intenso, fatto di laboratori tematici ma anche di lavoro quotidiano su valori e concetti fondamentali, che a mano a mano che lo si tesse diventa più lungo, solido e colorato, che si arrotola in un grande gomitolo chiamato comunità.