Salerno succursale di Pechino. Anche questo è possibile con “Scuola Viva” visto che al Liceo Alfano di Salerno è il cinese la lingua scelta da alunni e docenti per i corsi extrascolastici di lingua straniera. “Essendo la nostra scuola centro europeo e regionale per le lingue –  spiega il responsabile del progetto, Massimiliano Scardacchi – abbiamo voluto sperimentare il modulo di lingua cinese perché qui si studiano tutte le lingue ma oggi come oggi, con la globalizzazione e con quello che accade nel commercio, la lingua cinese è molto importante. E’ stato veramente un successo, abbiamo avuto tantissimi alunni anche da altri istituti”.

Per conoscere un livello medio della lingua – spiega Giovanna – bisogna imparare almeno 35mila caratteri. Non è facile! La parola che non riesco proprio a ricordare è “studente” ovvero “Xuéshēng” però spero di migliorare e di andare presto in Cina”.

Non soltanto lingue però. All’Alfano di Salerno con i moduli di Scuola Viva si ha pure l’opportunità di vedere le materie scolastiche da un altro punto di vista. “Il nostro liceo ha indirizzo coreutico quindi la danza fa parte delle nostre materie scolastiche però ballare nel contesto del modulo di teatro seguito con Scuola Viva è stato diverso. Abbiamo potuto – racconta Roberta – sperimentare di più col nostro corpo e immedesimarci di più nei personaggi” .