L’ISTRUZIONE NON PUÒ ASPETTARE: TEAM EUROPE PER L’ISTRUZIONE 

La Commissione europea e gli Stati membri dell’UE, in qualità di Team Europa, si sono impegnati a investire 313 milioni di euro in “Education Cannot Wait”, il fondo globale delle Nazioni Unite che aiuta a raggiungere i bambini vulnerabili colpiti dalla crisi con un sostegno educativo immediato ea lungo termine. Questo è il più grande contributo al Fondo.

L’Unione europea e “Education Cannot Wait” promuovono l’accesso a un’istruzione di alta qualità per i bambini più abbandonati e cercano di rendere gli investimenti nell’istruzione più efficaci e sostenibili colmando il divario tra interventi umanitari e interventi di sviluppo, in linea con gli impegni di il vertice sulla trasformazione dell’istruzione.

Il finanziamento attraverso “L’istruzione non può aspettare” integra altri aiuti dell’UE per promuovere un’istruzione di qualità per bambini e giovani in situazioni di emergenza e crisi prolungate e per aumentare la resilienza dei sistemi educativi nei paesi partner. Gli investimenti dell’UE nell’istruzione nei paesi fragili durante il periodo 2021-2027 raggiungeranno 3,2 miliardi di EUR, dal bilancio dell’UE.

Il Contesto

Education Cannot Wait ‘ (ECW) è il fondo globale delle Nazioni Unite per l’istruzione nelle emergenze e nelle crisi prolungate. Attivo in 31 paesi, “Education Cannot Wait” ha già sostenuto 6,9 milioni di bambini e giovani.

La Germania è il maggior contributore singolo a “L’istruzione non può aspettare”, con 210 milioni di euro per il periodo 2023-2026. Altri Stati membri che contribuiscono all’impegno globale di Team Europe sono Danimarca, Finlandia, Francia, Irlanda, Spagna e Italia. La Commissione ha finanziato Education Cannot Wait con 27,5 milioni di euro sin dal suo lancio e ora metterà a disposizione altri 25 milioni di euro per il periodo 2023-2027 .

L’Unione europea rimane fermamente impegnata ad accelerare i progressi verso l’Obiettivo di sviluppo sostenibile 4 (SDG 4) sull’istruzione di qualità. Le istituzioni dell’UE e gli Stati membri contribuiscono insieme a più della metà di tutti gli aiuti globali all’istruzione, sostenendo il settore dell’istruzione in più di 100 paesi in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni