LA SCUOLA VIVA ISIS EUROPA DI POMIGLIANO D’ARCO FRA LE MIGLIORI SCUOLE AL MONDO

L’Istituto Superiore d’istruzione secondaria Europa di Pomigliano d’Arco, che da anni partecipa al programma Scuola Viva Regione Campania, è tra i dieci finalisti del World’s Best School Prizes, uno dei riconoscimenti di maggior prestigio a livello globale nel settore dell’istruzione. Già oggi l’ISIS Europa può fregiarsi del merito di essere tra i migliori concorrenti al contest, ma se la scuola vincerà potrà beneficiare di ben 250.000 dollari per il ruolo significativo svolto nello sviluppo delle nuove generazioni di studenti e per il contributo dato al miglioramento della comunità di riferimento.

L’ISIS Europa, candidato tra i finalisti delle migliori dieci scuole al mondo, concorre al premio anche per la sezione “Innovazione” dello stesso contest, in virtù delle esperienze di trasformazione del modello organizzativo e didattico della scuola, nonché dell’offerta formativa che è in grado di dare, frutto di un processo sistematico di riflessione e ricerca in grado di coniugare innovazione e tradizione pedagogica, consentendo agli studenti di lavorare consapevolmente al proprio iter formativo in un ambiente di apprendimento favorevole e inclusivo. Ed è proprio all’Isis Europa che grazie ad una serie di innovazioni didattiche, il tasso di dispersione scolastica si è ridotto nel tempo al 3,6% e il livello di assenteismo è sceso al 3%, ma un dato ancor più sorprendente riguarda l’aumento del 50% delle iscrizioni all’università in rapporto a quelle di tre lustri fa.

L’ISIS Europa di Pomigliano d’Arco offre ai suoi studenti diverse opportunità grazie ad approcci sempre nuovi nella didattica, fornendo e ottimizzando le competenze digitali necessarie al mercato del lavoro. A tale riguardo, ad esempio, la scuola ha realizzato il progetto “Europa Community Service” incentrato sull’approccio didattico di Service learning. Nel corso dell’anno gli studenti partecipano ad iniziative e progetti in contatto con le scuole di tutto il mondo.

Per sviluppare le competenze professionali, etiche e personali degli studenti, la scuola ha sviluppato siti web per l’intera comunità scolastica italiana, ricordiamo tra questi “La Memoria rende liberi” che ha come tema l’Olocausto, nonché App del Metaverso come “Isola della Memoria” e il “Museo dell’Errore”, volti a promuovere l’inclusione educativa e l’innovazione oltre ai valori etici, civici e sociali. Se l’Istituto tecnico e professionale Europa vincerà il prestigioso titolo, utilizzerà il premio per progettare e realizzare il portale del Metaverso educativo promuovendo così la cultura digitale immersiva, un nuovo capitolo tutto da scrivere.