NUOVE ASSUNZIONI PERSONALE ATA E RISORSE AGGIUNTIVE PER LE SCUOLE DEL MEZZOGIORNO

Nuove assunzioni personale ATA e risorse aggiuntive per le scuole del Mezzogiorno, grazie ad uno stanziamento di 62 milioni di euro. Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha autorizzato le scuole a stipulare nuovi contratti a partire dal 16 ottobre e fino a fine anno.

L’intervento permette alle scuole di disporre di un’unità aggiuntiva di personale ATA. Le assunzioni riguarderanno, nello specifico, 2.948 assistenti tecnici e amministrativi e 4.235 collaboratori scolastici. Per l’organico aggiuntivo previsto dal PNRR, sono stati stanziati 50  milioni di euro. Come detto, le assunzioni temporanee avverranno a partire dal 16 ottobre. E avranno durata fino alla fine del 2023.

Un ulteriore decreto prevede 12 milioni di euro per le scuole del Mezzogiorno. I fondi, da ripartire fra le 1.828 scuole ricomprese nell’Agenda Sud, permetteranno di attivare incarichi temporanei aggiuntivi dal 1° novembre a fine 2023. Non sono, però, da escludere proroghe delle supplenze fino al 30 giugno 2024.

L’ipotesi è legata alla possibilità di reperire ulteriori fondi per l’organico temporaneo ATA, da parte del Ministero dell’Istruzione e del Merito. Gli incarichi riguarderanno 355 assistenti amministrativi e tecnici e 1.473 collaboratori scolastici.

I due decreti per la ripartizione delle risorse economiche tra le scuole sono in fase di perfezionamento.